5x1000
FacebookTwitterGoogle+Pinterest

Dallo scorso 1° aprile, sul sito nazionale dell’Agenzia delle Entrate, è presente l’elenco permanente 2020 degli enti iscritti al riparto della quota 5 per mille dell’Irpef. In seguito al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 luglio 2016, che ha semplificato le procedure per l’ammissione al beneficio, gli enti regolarmente iscritti non devono presentare nuovamente la domanda.

L’iscrizione al 5 per mille quindi non ha più validità annuale bensì permanente, a patto però che i destinatari del beneficio non modifichino alcuni requisiti fondamentali. Nel caso infatti che gli enti presenti nell’elenco permanente abbiano variato il loro rappresentante legale rispetto all’esercizio precedente, affinché non decada l’ammissione al beneficio, occorre che essi trasmettano una dichiarazione sostitutiva entro il 30 giugno 2020. Per regolarizzare la loro posizione, in caso di mancata presentazione entro i termini previsti, della dichiarazione sostitutiva da parte del nuovo rappresentante legale, gli enti potranno altresì trasmettere la stessa entro il 30 settembre 2020 versando la sanzione di 250,00 euro tramite F24 Elide (codice tributo 8115).

Le nuove associazioni ed enti non presenti nell’elenco permanente 2020, possono inviare la domanda d’iscrizione telematica entro il 7 maggio e la relativa dichiarazione sostitutiva entro il 30 giugno 2020. Anche in questo caso valgono le regole sulle variazioni del rappresentante legale descritte precedentemente e le relative scadenze per mettersi in regola.

La mancata trasmissione della documentazione o il mancato pagamento della sanzione comporta l’esclusione dell’ente dalla lista dei beneficiari del 5 per mille.

Per maggiori dettagli consultare il sito https://emiliaromagna.agenziaentrate.it/